Cerca
Risultati secondo:
Ricerca avanzata
Parole chiave

lavoro  

Ottobre 2017
LunMarMerGioVenSabDom
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Calendario


Condividere
Vedere l'argomento precedenteAndare in bassoVedere l'argomento seguente
avatar
Admin
Messaggi : 124
Data d'iscrizione : 05.06.11
Località : Milano
Vedi il profilo dell'utentehttps://www.adventurephotomodels.com

Hawker Hurricane MkII/c Trop - Trumpeter scale 1:24

il Mar Lug 26, 2011 5:23 pm
Dopo circa quattro mesi, prima della chiusura estiva, comunico di avere praticamente terminato il mio Hurri.
Non ho ancora pronte le immagini ma credo che tra domani o dopo, verranno eseguiti i profili ed in seguito, quelle su diorama ( ammesso che lo si possa fare, vista la dimensione del modello!)
Un primo commento a lavoro ultimato: lo rifarei ancora ed ancora, è troppo bello e di grande soddisfazione credetemi.
Trumpeter, che ha qualche "scheletro nell'armadio" ( modelli non propriamente riusciti al meglio e con molti bugs) con questo bestione, si è veramente riscattata.
Certo qualche peccatuccio qua e là, lo si ritrova ( per non dire sulla gravissima assenza della possibilità di mostrare il mitico Merlin XX, posto che anche quest'ultimo deve essere sicuramente corretto e riveduto ) ma nel compesso il kit, è più che accettabile e ne giustifica ampiamente l'acquisto.
Per quanto riguarda i set delle fotoincisioni espressamente fornite dal Trombettista, bhè, lasciate che vi dica solo una cosa: sono da urlo!!!.
Raramente mi sono trovato così bene, precise, calibrate e soprattutto, cosa da sottolineare, robuste! Insomma, ua meravigia e poi che resa.
Avrete modo più avanti, di ammirare con quanta imponenza l'Hurri fa bella mostra dei suoi poderosi flaps ( tutti rigorosamente fotoincisi ). E che dire dei numerosissimi dettagli interni, dei films uilizzati per realizzare il cruscotto, le bussole e vari altri strumenti per non tacere sulle varie manopoline tutte rigorosamente riprodotte fedelmente.
Una chicca, persino il coprimozzo delle ruote è finemente fotoinciso ed il timoncino direzionale è stato riprodotto con particolare cura e pignoleria.
Problemi più pratici li ho invece incontrati nell'alloggiamento dei cannoncini Hispano da 20mm, forniti a parte dalla Master in uno alle preziosissime maschere della Montex.
Come vi dicevo, i cannoncini vengono in effetti forniti da assemblare ma temo che questi, fossero in origine previsti per il kit del De Havilland Mosquito della Airfix recentemente uscito in edizione 1:24 e non per questo kit, che invece devono essere per forza adattati.
Il fatto è che la parte terminale interna del cannoncino, dove s'innesta con la parte esterna, presenta una bocca tornita, assolutamente incompatibile con l'alveo del kit Trumpeter e dunque delle due l'una, o abdicare l'idea di montare la parte interna del cannoncino ( per altro bellissima) mantenendo quella della casa ed innestando la parte esterna ( irrinunciabile) oppure, tentare di tornire abbassando e di molto, la testa dei cannoncini (parte interna) in modo da poter alloggiare gli stessi all'interno senza problemi. Personalmente, ho scelto la prima soluzione anche perchè, il mal di testa mi viene già per altri motivi e dunque non voglio assolutamente che un bellissimo hobby come questo, si tramuti in un tremendo nightmare!
Una lancia a favore delle maschere fornite insieme ai cannoncini, dalla Montex, la devo invece spezzare. Sono perfettamente a conoscenza che molti non saranno d'accordo sulla validità di queste maschere per vari motivi che non sto qui ad elencare, dico semplicemente che mi sono trovato bene e che la resa finale, è assolutamente differente dall'applicazione delle decals considerando sia la scala importante del modello che, la sovrapposizione delle stesse, sulle protuberanze presenti nelle ali neppure a dirlo, proprio nel posto deputato alla sede delle insegne.
Inoltre, ritengo giusto ringraziare la Montex, per avermi offerto l'opportunità di mascherare la testa del felino ( prevista per la cam Burma) che poi ho disegnato personalmente a mano definendola in quella di un leone.
Infine, l'applicazione della tecnica di pannellatura irregolare ed il ricorso all'uso di pigmenti e polveri di gesso sui pneumatici (drybrush), concorrono credo, ad innalzare la soglia di realismo nel modello che tra poco sarà certamente disponibile nel sito e nel presente forum, per i vostri commenti a cui lascio certamente l'ultima parola.
A presto e buonissimo modellismo a tutti.
aquatarkus10

per maggiori informazioni e foto vai al walk around
Vedere l'argomento precedenteTornare in altoVedere l'argomento seguente
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum