Cerca
Risultati per:
Ricerca avanzata
Parole chiave

lavoro  

Novembre 2018
LunMarMerGioVenSabDom
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

Calendario


Condividi
Andare in basso
avatar
Admin
Messaggi : 125
Data d'iscrizione : 05.06.11
Località : Milano
Visualizza il profilohttps://www.adventurephotomodels.com

MWP (Metal Work Panels) Project: "Tojo" B-29 killer

il Mer Ott 31, 2018 5:35 pm
Ciao a tutti,
mi son preso una piccola pausa dai due lavor"oni" che sto cercando di ultimare, il B-25-J di HK models:



ed il Me 109 G6 "Red 8" della Revell con accessori completi Eduard Brassin :,



entrambi in scala 1:32 e piuttosto complessi, neanche a dirlo, con finitura in MWP.

Il progetto "Tojo", un bellissimo e semplice kit proposto da Hasegawa in "Limited Edition" è invece in scla 1/48 ed in finitura NMF (Natural Metal Finish) sicchè, da rivestire con nastro metallico secondo la solita procedura MWP e sin qui nulla di nuovo:



MWP (Metal Work Panels), un po' di storia!:



Quello che invece cambia, e fa di questo progetto, un lavoro insolito per i miei standard, è la scala 1/48! Piuttosto piccolo, anche se in passato, mi sono già cimentato con modelli di questa grandezza (1/48) sia in misura totale ( rivestimento completo del modello) che parziale (parti del modello) e mi riferisco al primo modello che ha inaugurato la tecnica MWP ovvero all'Hawker Tempest MkV proposta da Eduard in serie limitata, all'epoca, rivestito con lamierino metallico da sbalzo e successivamente colorato secondo lo schema di reparto:







Seguirono poi a breve distanza, il Lockheed PV-1 Ventura della Monogram-Revell :







ed il mitico Convair B-58 Hustler, anch'esso della medesima casa produttrice (modelli piuttosto datati e carenti di dettaglio) destinato a diventare un punto fermo e riferimento privilegiato della tecnica MWP:







Ancora di recente, son tornato ad occuparmi di rivestimento metallico su un modello in scala 1/48, questa volta solo parzialmente sia con il nastro di alluminio autoadsivo che, con il lamierino metallico, su un modello della GWH, un F-15Ds IAF "Improved Baz":







ma torniamo a noi:

Il kit Hasegawa è pilito, semplice, essenziale ma completo e ben proporzionato, diamo uno sguardo:














Per questo progetto, ho deciso di non aggiungere alcun accessorio ma provvedere direttamente con interventi personali di dettaglio attraverso semplice autocostruzione (scratchbuilding).


ATTO I : studio ed esecuzione delle modifiche strutturali esterne


Le immagini che seguono, illustrano come si prenta il modello (mockup) prima e dopo le modifiche strutturali apportate.
- apertura degli ipersostentatori
- apertura dei flabelli (naca)
- apertura del vano di accesso cockpit
- interventi minori (piccoli dettagli)





esame e studio degli interventi da eseguire e degli strumenti da utilizzare per una corretta esecuzione:







Esecuzione:


"























Termine della sessione: interventi ok:





Per il momento è tutto, alla prossima e buon modellismo a tutti.
Giorgio
Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum